Tetto aerato in legno a vista

 

  La copertura dell’edificio è stata realizzata in legno massello di abete, con tavolato maschiato e rusticato e travi ordite nel senso della lunghezza. Le travi sono appoggiate da un lato sui muri di divisione tra gli appartamenti attraverso un opportuno cordolo e dall’altro su un’elegante capriata rompitratta in acciaio a vista.

  La capriata poggia sui cordoli di ripartizione dei muri perimetrali attraverso dei collegamenti con piastre e tirafondi ed è composta da due travi in acciaio HE che ne costituiscono i puntoni, da due tiranti lievemente inclinati costituiti da tubolari muniti di regolazione a manicotto ispezionabile, da due saette, anch’esse realizzate con tubolari e spaziate secondo la larghezza dei soppalchi, e da una trave in acciaio HE più piccola che unisce in orizzontale i due nodi puntone-saetta e fornisce al contempo i vari collegamenti trasversali in quota che hanno consentito di eseguire la struttura di appoggio dei soppalchi in acciaio e legno a vista.

  Si tratta di una soluzione tecnologicamente ed architettonicamente unica, snella, gradevole ed elegante che rende i relativi appartamenti molto interessanti e personalizzati.

  Tutto il legno è stato trattato con prodotti antimuffa trasparenti e non filmogeni, le testate di appoggio di travi e tavolato sono protette con teli traspiranti e l’acciaio è stato verniciato a polvere con colore a contrasto.

Il pacchetto di copertura sopra il tavolato in legno comprende un telo traspirante con funzione di freno al vapore, uno spessore di 8 cm di isolante, una listellatura in legno secondo la pendenza per garantire l’aerazione del tetto, un pannello in OSB3, una guaina ardesiata elastomerica ed un manto di coppi e sottocoppi di finitura.

  L’aerazione del tetto avviene tra il pannello isolante inferiore e quello in OSB3 superiore; l’aria entra in corrispondenza della linea di gronda attraverso un apposita fessura protetta da retina in rame ed invisibile dal basso, perché posta tra il canale e la scossalina laterale che protegge il cornicione, ed esce sul colmo attraverso appositi elementi forati mascherati alla vista dai coppi sistemati sul colmo stesso.

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.