Al di sotto del lato nord dell’intercapedine aerata è presente una vasca interrata da circa 200 quintali di acqua in cui vengono raccolte le acque piovane provenienti dal tetto, una sorgente ed il drenaggio delle acque effettuato dietro ai muri controterra.

  Alla vasca di accumulo è collegato un collettore da cui partono le linee di irrigazione dei singoli appartamenti, regolate da elettrovalvole e timer che ne permettono l’utilizzo.

  Il cospicuo volume d’acqua che può essere immagazzinato permette di utilizzare al meglio l’apporto abbondante delle piogge, mentre la presenza del drenaggio e della sorgente, di minore portata ma costante anche nei periodi estivi, garantisce una riserva idrica anche nei periodi di maggiore siccità e quindi la possibilità di mantenere verdi i giardini.

  Il sistema di distribuzione dell’acqua è tarato in base alla dimensione della superficie da irrigare (se fioriere o giardino più o meno grande) ed i sistemi di regolazione sono pensati in modo da consentire ad ogni proprietario di poter usufruire della riserva idrica.

  Anche il sistema di irrigazione della terra rinforzata, ossia la scarpata su cui campeggiano i giardini dell’edifico, è collegato alla vasca di raccolta, mantenendola verde anche nei periodi più aridi e quindi garantendo l’estetica del complesso residenziale.

  La presenza dell’accumulo di acqua permette di ridurre notevolmente i costi idrici, soprattutto in considerazione della notevole dimensione dei giardini di alcune abitazioni. 

 

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.